10 podcast che raccontano il conflitto tra Israele e Palestina, dalla nascita dello Stato di Israele agli attacchi di Hamas del 7 ottobre 2023.

La questione israelo-palestinese in 10 podcast

333 Total Views2 Daily Views
Last Updated: Gennaio 15, 2024By

Il conflitto israelo-palestinese è tornato sulle prime pagine dei giornali e dei telegiornali il 7 ottobre 2023, a seguito del terribile attentato di Hamas su territorio israeliano, che ha causato oltre 1000 morti. 240 persone sono state rapite e portate all’interno della Striscia di Gaza (alcuni sono stati liberati in seguito alle trattative con Israele, altri sono ancora in mano ad Hamas e, purtroppo, alcuni sono deceduti durante la prigionia o sotto i bombardamenti). La reazione di Tel Aviv non si è fatta attendere e, secondo quanto dichiarato dal Ministero della Sanità di Gaza a pochi giorni dalla pubblicazione di questo articolo, il numero dei palestinesi morti sfiora i 24 mila.

Ma questa è solo la cronaca della Storia recente: in realtà la guerra tra Israele e Palestina non si è mai placata, nonostante il silenzio di quotidiani e TG prima del nuovo attacco: un intricato groviglio di storia, religione e politica che perdura da troppo tempo, tra identità e rivendicazioni reciproche. L’intervento di potenze esterne e regionali, inoltre, ha complicato ulteriormente la situazione, solo per sfruttare il conflitto tra le due parti per i propri interessi strategici. Il conflitto è diventato negli anni un vero e proprio focolaio di tensioni internazionali, rendendo qualsiasi discussione di pace praticamente impossibile.

La Storia moderna del conflitto israelo-palestinese coincide con la nascita dello stato di Israele, qualche anno dopo la fine del periodo buio del Nazismo e della follia dell’Olocausto, il 14 maggio 1948. La partizione proposta dalle Nazioni Unite l’anno prima, abbracciata da Israele ma rifiutata dai palestinesi, portò ad un primo conflitto con alcuni Paesi dell’area già nello stesso anno, causando l’esodo di circa 700.000 palestinesi (conosciuto anche con il termine “Nakba”, tornato purtroppo di attualità in questi mesi con l’aggravarsi della situazione a Gaza e l’intensificarsi delle operazioni militare israeliane nella Striscia).

Il conflitto si acuì con le guerre del 1956, 1967 e 1973, che portarono all’espansione territoriale di Israele. Gli anni ’90 videro tentativi di pace con gli Accordi di Oslo, ma senza risolvere questioni chiave (Gerusalemme, rifugiati, confini territoriali). La Prima e la Seconda Intifada alimentarono l’odio e la violenza tra le due parti e la divisione politica tra Cisgiordania e Gaza non fece che rendere ancora più complessa la questione. Il riconoscimento di Gerusalemme come capitale di Israele dagli USA nel 2017 e gli Accordi di Abramo del 2020 hanno modificato il panorama diplomatico della Regione, fino ad arrivare all’autunno 2023, con l’attacco a sorpresa di Hamas citato all’inizio.

Questa, tuttavia, è soltanto una summa molto sintetica ed estremamente semplificata di ciò è accaduto in questi 76 anni e non tiene conto di molti eventi che hanno portato alla situazione attuale. L’estremizzazione politica e sociale, sia in Israele che nei territori palestinesi, ha causato sofferenze e dolori nell’area, ma anche una forte polarizzazione tra chi discute e sostiene una delle due parti: lo spazio per il ragionamento, la comprensione e l’interpretazione dei fatti si è ridotto al minimo. Oggi si rischia di essere etichettati come “terroristi” o “simpatizzanti di Hamas” se si criticano le scelte Israeliane compiute in questi anni oppure come “sionisti” o “complici dei morti in Palestina” se si mettono in dubbio le strategie politiche e di lotta adottate in questi anni dalla controparte.

Trovare delle voci equidistanti, obiettive, che analizzano la questione in modo chiaro e lontano da partigianerie di qualsiasi tipo, è davvero complicato, ma non impossibile: per questo motivo ho deciso di cercare dei podcast che potessero davvero aiutare a capire cosa sta succedendo, che cosa ha portato alla situazione attuale e quali potrebbero essere i risvolti futuri alla fine della guerra a Gaza, soprattutto se si parte da zero o quasi sull’argomento.

Non è stato facile, sia per le motivazioni a cui ho accennato prima, sia per l’enorme quantità di materiale sull’argomento pubblicata negli anni. Tuttavia credo nella bontà e nella qualità delle risorse che ho deciso di includere: ho dato priorità all’attendibilità delle fonti, all’autorevolezza e in alcuni casi anche all’esperienza diretta, di chi in quelle aree ci vive o ci ha vissuto. Come sempre vi invito a segnalare e condividere ulteriori podcast e libri sull’argomento tra i commenti, così da rendere questa sezione ancora più ricca e utile. Molti di questi titoli, come vedrete tra poco, non si occupano soltanto del conflitto mediorientale, ma tra gli episodi pubblicati ve ne sono alcuni dedicati, ben curati e adatti anche a coloro che si avvicinano per la prima volta alla questione.

Conflitto israelo-palestinese. Opinioni a confronto – Focus

Ascolta questo podcast

 

Focus ha lanciato da qualche anno il progetto “Storia in Podcast“, in cui vengono pubblicati e catalogati tutti i podcast di storia prodotti dalla nota rivista. Tra i contenuti sull’argomento vi segnalo “Conflitto israelo-palestinese. Opinioni a confronto”, suddiviso in due parti e condotto da Francesco De Leo. Un approfondimento sul conflitto in cui vengono esplorati diversi punti di vista e prospettive storiche del conflitto, con interventi di esperti come Ugo Tramballi (editorialista del Sole 24 Ore) e il professor Claudio Vercelli (storico e docente dell’Università Cattolica di Milano). Pur non essendo aggiornato agli ultimi eventi (è datato maggio 2021), è un ottimo contenuto per conoscere il passato e comprendere il presente della questione.

Israele, tra Storia e sentimento – Focus

Ascolta questo podcast

Sempre di Focus e della piattaforma “Storia in Podcast”, vi voglio segnalare altri due episodi, in questo caso pubblicati xb. L’ospite di queste puntate è lo storico contemporaneo Claudio Vercelli, esperto di Medio Oriente e autore del libro “Israele, Storia dello Stato”: l’ultima edizione del testo, aggiornata e rivista, è stata pubblicata nell’agosto del 2023.

Il conflitto israelo-palestinese spiegato bene – Notizie a Colazione

Ascolta questo podcast

Durante la crisi israelo-palestinese del maggio 2021, il podcast di news curato da Massimo Brugnone, “Notizie a Colazione”, aveva pubblicato questo interessante episodio che ripercorre la storia del conflitto, a partire dalle motivazioni che portarono alla nascita di Israele, alle cause dello scontro con i palestinesi e con i Paesi arabi dell’area. A raccontare le vicende Andrea Finotto, giornalista del Sole 24 Ore. Ho apprezzato particolarmente la puntata per il linguaggio semplice utilizzato, a mio avviso adatto a chiunque, e per la durata del contenuto, decisamente maggiore rispetto alla media dei 10-15 minuti degli episodi quotidiani.

Israele e Palestina: un conflitto che dura da settant’anni – Storie di Geopolitica

Ascolta questo podcast

Il podcast “Storie di Geopolitica“, firmato Nova Lectio, contiene diversi episodi dedicati al conflitto tra Israele e Palestina: potete partire da questa puntata, che ripercorre le vicende scaturite dalla nascita dello Stato ebraico, per poi cercare anche le altre dedicate all’argomento (tra tutte, “La nascita dello Stato d’Israele: una storia mai risolta” e “Breve storia della Palestina: dalle origini alla nascita d’Israele”). Troverete fonti, citazioni e fatti raccontati in modo chiaro, a prescindere dalla vostra preparazione sull’argomento.

Racconti da Gaza – Valerio Nicolosi

Ascolta questo podcast

Avevo già parlato in passato di “Racconti da Gaza” ideato e condotto dal giornalista Valerio Nicolosi, specializzato in tematiche di migrazione ed Esteri. Valerio ha utilizzato inizialmente questo podcast per condividere le sue esperienze vissute a Gaza nel periodo 2014-2015, durante il conflitto “a bassa intensità” tra Israele e Palestina, seguito all’operazione militare “Protective Edge” di Israele. Quest’ultima aveva l’obiettivo di distruggere i tunnel di Hamas e fermare i lanci di razzi dalla Striscia di Gaza verso le città israeliane.

Dal 15 ottobre 2023, ha ripreso a pubblicare nuovi episodi, a seguito dell’attacco di Hamas del 7 ottobre e della risposta militare da parte di Israele. Grazie alla sua profonda conoscenza delle dinamiche del Medio Oriente, offre un punto di vista autorevole e informato sul tema, rendendo il suo podcast una delle risorse più interessanti per chi cerca aggiornamenti costanti sulla regione. Valerio Nicolosi è autore di due libri sull’argomento: “Be Filmaker a Gaza“, dove descrive la sua esperienza nell’insegnare cinema ai giovani palestinesi nella Striscia, e “Il gioco sporco. L’uso dei migranti come arma impropria“, una dettagliata indagine sugli interessi nascosti dietro il fenomeno dell’immigrazione.

Cenni storici sul conflitto israelo-palestinese – Daily Cogito

Ascolta questo podcast

Il filosofo e divulgatore Rick Dufer aveva realizzato nel 2021 una lunga puntata del suo “Daily Cogito” dedicata alla questione, insieme a Michele Boldrin: oltre 50 minuti di contenuto, ricco di spunti, fonti e differenti punti di vista sull’argomento. Nella puntata vengono consigliati anche alcuni libri, tra cui “Il conflitto israelo-palestinese: cent’anni di guerra” di James L. Gelvin e P. Arlorio, e “Israele, Palestina”, di Alain Gresh.

Ma perché non esiste uno stato palestinese? – Ma perché?

Ascolta questo podcast

Il podcast “Ma perché” di Marco Maisano (noto giornalista e conduttore televisivo) cerca di rispondere in modo esauriente ma conciso a dubbi spesso legati al mondo dell’attualità, della scienza e di altri ambiti, partendo proprio dalla classica domanda “Ma perché”. In questo episodio di circa 10 minuti punta a fare chiarezza sul significato di termini come “palestinese”, “arabo”, ma anche alle motivazioni che hanno impedito in tutti questi anni la nascita di uno stato palestinese. Ad aiutare Marco nella puntata c’è Enrico Franceschini, giornalista di Repubblica, ex corrispondente da Gerusalemme, New York e Mosca, attualmente a Londra. Franceschini ha scritto un libro pubblicato nel 2013, “L’uomo della Città Vecchia“, che racconta la storica visita di Giovanni Paolo II a Gerusalemme del 2000.

Nessun luogo è lontano

Ascolta questo podcast

Avevamo già incontrato “Nessun Luogo è Lontano” tra i migliori podcast di Geopolitica, ma perché scegliere di inserire questo e non tutti gli altri in questa selezione? A mio avviso, il programma di Giampaolo Musumeci è il contenuto che offre più spunti di riflessione e da spazio a molte voci. Non solo: la cadenza giornaliera permette di rimanere sempre aggiornati e legati alle vicende che si susseguono quotidianamente, attraverso news puntuali e approfondimenti. Non è un programma che racconta la Storia del conflitto israelo-palestinese né parla solo di questo ma, come potrete immaginare, in questi mesi il tema occupa sempre più ampio nel palinsesto della trasmissione.

Globally

Ascolta questo podcast

L’ISPI (Istituto per gli Studi di Politica Internazionale) si occupa di analisi geopolitica ed economica fin dal 1934. Insieme a Will curano “Globally”, anch’esso un podcast che avevo inserito tra i migliori di questo ambito. Sul sito ufficiale del centro studi italiano hanno pubblicato una pagina con tutti gli episodi legati alla questione israelo-palestinese, con tante informazioni utili sia sulle ultime notizie, sia sulla Storia del conflitto. In alternativa potrete cercare e ascoltare le puntate dedicate direttamente sulla vostra app di podcast.

Il conflitto Israele – Palestina (Alessandro Barbero)

Ascolta questo podcast

Se volete conoscere il punto di vista dello storico più famoso d’Italia, potete ascoltare questo piccolo intervento (di 10 minuti circa) tratto dalla Festa Internazionale della Storia tenutosi a Bologna lo scorso anno. Purtroppo la qualità audio di questo contenuto non è delle migliori, ma è l’unica registrazione di Barbero sul tema dopo gli attacchi di Hamas del 7 ottobre 2023.

Ed eccoci alla fine di questo lungo – ma mi auguro utile – articolo dedicato ad un tema estremamente delicato e complesso. Spero che i consigli qui sopra possano essere uno strumento per capire meglio il presente, cosa si cela dietro decenni di scontri e violenze, perché si è arrivati ad oggi senza una conclusione definitiva di questo conflitto. I fatti dimostrano come non esistano verità assolute, né per una parte né per l’altra. Le prese di parte estreme su questo tema non sono soltanto fuori luogo, ma oscurano quella comprensione profonda che sta nel cuore del dialogo e della pace. Mai come in questo caso è importante evitare generalizzazioni, stereotipi e pregiudizi. Rinnovo l’invito a lasciare un vostro parere, un consiglio, una fonte utile sull’argomento, augurandomi che possa diventare uno spazio di incontro e di arricchimento, lontano da insulti, polemiche e scontri da social.

Leave A Comment